mercoledì 9 gennaio 2019

LXXXVII Appuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi, ben ritrovati e buon anno nuovo!


Non ci vediamo da fine novembre e speriamo che le vostre feste siano state piacevoli, rilassanti e che magari vi abbiano consentito di leggere qualcosa di interessante! Magari proprio il titolo del nostro prossimo incontro che, lo ricordiamo, sarà Fahrenheit 451, di Ray Bradbury, di cui vi lasciamo una breve descrizione qua sotto:


Montag fa il pompiere in un mondo in cui ai pompieri non è richiesto di spegnere gli incendi, ma di accenderli: armati di lanciafiamme, fanno irruzione nelle case dei sovversivi che conservano libri e li bruciano. Così vuole la legge. Montag però non è felice della sua esistenza alienata, fra giganteschi schermi televisivi, una moglie che gli è indifferente e un lavoro di routine. Finché, dall'incontro con una ragazza sconosciuta, inizia per lui la scoperta di un sentimento e di una vita diversa, un mondo di luce non ancora offuscato dalle tenebre della imperante società tecnologica.


A noi non resta che darvi appuntamento per Martedì 29 gennaio, alle ore 20, presso il Café 1926, Via Giovan Battista Niccolini, 30r, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook

domenica 11 novembre 2018

LXXXVI Appuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi, ben ritrovati!

Un'attesa un po' più lunga del normale ci ha separato dal nostro ultimo incontro ma ormai siamo vicini alla fine di novembre e, quindi, all'ultimo appuntamento del 2018! L'ultima volta che ci siamo incontrati eravamo davvero tanti (un piccolo record ad occhio e croce) e a discussione su "Cent'anni di solitudine" è stata vivacissima. Anche a questo giro avete scelto un autore sudamericano e quindi parleremo de "La breve favolosa vita di Oscar Wao", dello scrittore domenicano Junot Díaz, di cui vi lasciamo qua sotto una breve descrizione:


Oscar è un ghetto-nerd dominicano obeso e goffo, ossessionato dalle ragazze – che naturalmente lo ignorano – dai giochi di ruolo e dai romanzi di fantascienza e fantasy. Prima che lui nascesse, sua madre, la formidabile Belicia Cabral, ha lasciato la Repubblica Dominicana di Trujillo per rifugiarsi nel New Jersey, dove Oscar vive sognando di diventare il nuovo Tolkien e, più di ogni altra cosa, di trovare l’amore. Per riuscirci, il nostro eroe deve sfidare il micidiale fukú, l’antica maledizione che perseguita i membri della sua famiglia da generazioni, condannandoli al carcere, alla tortura, a tragici incidenti e soprattutto alla sfortuna in amore.


A noi non resta che darvi appuntamento per Martedì 27 novembre, alle ore 20, presso il Café 1926, Via Giovan Battista Niccolini, 30r, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook

giovedì 6 settembre 2018

LXXXV Appuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi, ben ritrovati!

Speriamo che l'estate sia stata piacevole per tutti voi e che magari vi abbia regalato anche qualche buon titolo di cui discutere insieme. L'ultima volta che ci siamo visti abbiamo parlato de "Il condominio" di J.C. Ballard, in una cornice un po' diversa dal solito, lungo le rive dell'Arno. E lì abbiamo anche votato per un grande classico da leggere durante l'estate. Ma prima di dirvi di cosa si tratta ci teniamo a informarvi del fatto che - per cause di forza maggiore - a settembre l'appuntamento del circolo non ci sarà! Ripartiremo a ottobre, il 9 ottobre per la precisione, in modo da fare un appuntamento unico settembre-ottobre.

E il 9 ottobre parleremo quindi di "Cent'anni di solitudine", uno dei capolavori del Premio Nobel colombiano Gabriel García Márquez, di cui vi lasciamo una breve descrizione qua sotto:

È la storia centenaria della famiglia Buendia e della città di Macondo. In un intreccio di vicende favolose, secondo il disegno premonitorio tracciato nelle pergamene di un indovino, Melquiades, si compie il destino della città dal momento della sua fondazione alla sua momentanea e disordinata fortuna, quando i nordamericani vi impiantarono una piantagione di banane, fino alla sua rovina e definitiva decadenza. La parabola della famiglia segue la parabola di solitudine e di sconfitta che sta scritta nel destino di Macondo, facendo perno sulle 23 guerre civili promosse e tutte perdute dal colonnello Aureliano, padre di 17 figli illeggittimi e descrivendo in una successione paradossale le vicende e le morti dei vari Buendia.

A noi non resta che darvi appuntamento per Martedì 9 ottobre (ATTENZIONE QUINDI: NON L'ULTIMO MARTEDì DEL MESE COME DI CONSUETO), alle ore 20, presso il Café 1926, Via Giovan Battista Niccolini, 30r, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook

martedì 10 luglio 2018

LXXXIV Appuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi bentrovati!

Se ogni tanto capita di virare su titoli che magari non tutti conoscono, l'ultima volta abbiamo parlato di un grande classico come "uomini e topi" e dobbiamo dire che raramente un libro ha riscosso un così ampio consenso! Ci ha fatto piacere parlare con tutti voi e - quindi - speriamo di vedervi anche a luglio!

E veniamo infatti all'appuntamento di luglio, ultimo prima della pausa estiva e che, come sempre, anticipiamo di qualche settimana nella speranza di poter almeno andare un po' al mare :)
Per questo appuntamento è stato scelto un libro controverso come "Il condominio" di James Graham Ballard, di cui vi lasciamo una breve sinossi qua sotto:

"Un elegante condominio in una zona residenziale, costruito secondo le più avanzate tecnologie, è in grado di garantire l'isolamento ai suoi residenti ma si dimostrerà incapace di difenderli. Il grattacielo londinese di vetro e cemento, alto quaranta piani e dotato di mille appartamenti, è il teatro della generale ricaduta nella barbarie di un'intera classe sociale emergente. Viene a mancare l'elettricità ed è la fine della civiltà, la metamorfosi da paradiso a inferno, la nascita di clan rivali, il via libera a massacri e violenza. Il condominio, con i piani inferiori destinati alle classi inferiori, e dove via via che si sale in altezza si sale di gerarchia sociale, si trasforma in una prigione per i condomini che, costretti a lottare per sopravvivere, danno libero sfogo a un'incontenibile e primordiale ferocia."

Che altro dire? Nulla, se non che, come a ogni incontro di luglio, ci troveremo - tempo permettendo - alla spiaggetta sull'arno!

Ci vediamo quindi Martedì 17 luglio (ATTENZIONE: non l'ultimo martedì perché a luglio anticipiamo sempre di due settimane), alle ore 20, presso la spiaggetta sull'Arno, Lungarno Cellini, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook

giovedì 31 maggio 2018

LXXXIII Appuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi, ben ritrovati!

L'ultimo nostro incontro ci è sembrato davvero vivace e interessante, con alcuni spunti di discussione inaspettati. Speriamo quindi che vi siate divertiti anche voi!

Ma veniamo al prossimo appuntamento! Il titolo votato da voi per il prossimo appuntamento del circolo è "Uomini e topi", uno dei piccoli capolavori di John Steinbeck e di cui vi lasciamo una breve descrizione qua sotto:

La storia di un'amicizia profonda tra due uomini, due braccianti stagionali in California che condividono un sogno. George Milton si occupa da sempre con ferma dolcezza di Lennie Small, un gigante con il cuore e la mente di un bambino. Il loro progetto, mentre vagano di ranch in ranch, è trovare un posto tutto per loro a Hill Country, dove la terra costa poco: un posto piccolo, giusto qualche acro da coltivare, e poi qualche pollo, maiali, conigli. Ma le loro speranze, come "i migliori progetti predisposti da uomini e topi" (è un verso di Burns), sono destinate a sbriciolarsi. Il ritratto di un'America soffocata dalla crisi e di un'umanità gretta e gelosa nella drammatica rappresentazione di un maestro della letteratura. 

A noi non resta che darvi appuntamento per Martedì 26 giugno, alle ore 20, presso il Café 1926, Via Giovan Battista Niccolini, 30r, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook

venerdì 4 maggio 2018

LXXXIIAppuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi, ben ritrovati!

Nel nostro ultimo incontro abbiamo parlato di un autore fiorentino (d'adozione) che ci ha permesso di inoltrarci tra i quartieri del capoluogo toscano. Se l'apprezzamento del titolo non è stato omogeneo, il dibattito che è emerso è invece stato quanto mai interessante e speriamo vi abbia coinvolto!

Ma veniamo al prossimo appuntamento! Il titolo votato da voi per il prossimo appuntamento del circolo è "L'ombra del vento", di Carlos Ruiz Zafón e di cui vi lasciamo una breve descrizione qua sotto:

Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita

A noi non resta che darvi appuntamento per Martedì 29 maggio, alle ore 20, presso il Café 1926, Via Giovan Battista Niccolini, 30r, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook

mercoledì 4 aprile 2018

LXXXI Appuntamento con il Circolo Letterario di Firenze

Carissimi, ben ritrovati!

Il nostro ultimo incontro è stato forse uno dei più appassionanti e non possiamo che ringraziarvi per seguirci sempre con interesse e con la voglia di discutere di libri (e non solo). Prima di andare avanti però vi vogliamo già anticipare che il prossimo appuntamento sarà anticipato di una settimana per evitare di accavallarci con le festività del 25 aprile!

Ma veniamo a noi! Il titolo scelto per il prossimo appuntamento del circolo è "Se fossi fuoco arderei Firenze", di Vanni Santoni e di cui vi lasciamo una breve descrizione qua sotto:

Il romanzo racconta, tramite una sorta di ronda strutturata in una precisa struttura geometrica, momenti delle vite di ventitré personaggi, per lo più artisti o aspiranti tali, colti nel loro rapporto con Firenze, città di nascita o di adozione, vista come una "città sotterranea e inquieta, teatro di avvincenti commedie umane", nella quale lo spazio urbano diviene specchio e contraltare del movimento interiore di chi si trova ad attraversarlo.

A noi non resta che darvi appuntamento per Martedì 17 aprile (NON L'ULTIMO MARTEDì COME DI CONSUETO, alle ore 20, presso il Café 1926, Via Giovan Battista Niccolini, 30r, Firenze, per un nuovo appuntamento!

Non mancate!

I nostri contatti: 
indirizzo mail: circololetterariofi@hotmail.it
Gruppo e Pagina Facebook